Trasporto disabili: di che cosa si tratta, come funziona e che dotazioni ci sono a bordo dei mezzi

Di che cosa si tratta

Chi ha un qualche tipo di disabilità motoria può avere difficoltà a deambulare. Queste persone si possono aiutare con un bastone o con un girello. Nei casi più gravi di disabilità, si preferisce usare la sedia a rotelle. Le persone anziane, per via dell’età avanzata, spesso hanno problemi a muovere gli arti e sono costretti a munirsi di un aiuto.

Come funziona

I normali mezzi come le automobili non sono pensate per chi ha una ridotta capacità motoria ed è necessario andare dal concessionario e farsi fare un’auto apposita, ma non sempre la famiglia ha la somma necessaria per apporre queste modifiche. Ecco che allora per il traporto dei disabili si può facilmente ricorrere a un’ambulanza privata Roma. Ci sono diverse società, associazioni e organizzazioni onlus che offrono il servizio di ambulanza privata Roma per fornire tute l’assistenza per il trasporto dei disabili. È sufficiente mettersi in contatto con una di queste società per ricevere tutto l’aiuto e il supporto di cui si ha bisogno. Se non c’è un’emergenza medica, il disabile, o chi per lui, deve occuparsi in modo autonomo al trasporto ma non sempre è possibile trasportare in sicurezza il disabile con un mezzo normale. Ecco che allora basta contattare una società di ambulanza privata Roma per risolvere il problema.

Dotazioni a bordo

I mezzi per il trasporto dei disabili hanno delle dotazioni per facilitare le persone che hanno una ridotta capacità motoria e che spesso fanno fatica a muovere gli arti inferiori. Una dotazione che risulta molto comoda è il sedile girevole che è agganciato su una piastra che gira. In questo modo, il disabile non deve piegare le gambe e il sedile che gira di 90 gradi lo porta subito all’esterno del mezzo senza che debba fare fatica. Per chi è costretto sulla sedia a rotelle, sull’ambulanza privata Roma è presente una rampa per entrare nell’abitacolo dove la sedia viene ancorata durante il trasporto.