Fai le pulizie di casa riciclando: le 3 soluzioni migliori

Ecco alcune idee che ti permettono di pulire alla perfezione casa riutilizzando materiali che altrimenti andrebbero buttati via.

La carta di giornale per i vetri

Il trucco della nonna più noto e conosciuto al mondo è quello che prevede di usare la carta del giornale per pulire i vetri. Devi usare uno spray qualsiasi per i vetri e poi passarlo con la carta del giornale è un metodo che può sembrare balordo e inutile ma il risaluti che ottiene sono paragonabili a quelli di una valida impresa di pulizie Milano che opera con sistemi e prodotti professionali. La carta di giornale è la migliore per i vetri perché l’inchiostro contiene tracce di piombo in grado di attirare le particelle di acqua. È l’eccesso di acqua che rovina il lavoro fatto: devono esser tolte tute perché altrimenti resta una antiestetica traccia.

La vecchia maglietta per pulire le superfici

Invece di buttare la vecchia maglietta rovinata tienila e usala come pezza per pulire le superfici. Le magliette in cotone sono perfette per le pulizie di casa e assicurano un ottimo risultato su ceramica, legno, laminato e qualsiasi altro materiale. Le magliette in microfibra sono altrettanto utili per pulire la casa perciò puoi ricavarne degli stracci per pulire.

I fondi di caffè per pulire le fughe delle piastrelle

Le piastrelle sono piuttosto facili da pulire ma c’è un problema. Lo sporco va a depositarsi nelle fughe, cioè negli spazi messi tra una piastra e l’altra. Qui lo sporco si incrosta fino a non venire più via. Una soluzione bio utilizzando materiali riciclati prevede di usare i fondi del caffè. I piccoli granelli son prefetti perché leggermente abrasivi e utili per eliminare anche lo sporco più ostinato. Per passare i fondi del caffè basta aggiungere un po’ di acqua, sapone per piatti e usare una piccola spazzola che vada a distribuire la miscela in tutti gli spazietti. Le fughe tornano finalmente bianche come in origine come se fosse passata una impresa di pulizie Milano e dintorni.