I piccioni: gli uccelli infestanti per eccellenza

Il piccione è l’uccello che più di tutti infesta le città. Vediamo di capire meglio com’è fatto questo uccello, che abitudini ha e perché tenerlo lontano da casa.

Che uccello è e quali sono le sue abitudini

Oggi sono migliaia e migliaia i picioni che si trovano in città perché qui hanno tutto quello che gli serve: riparo e cibo. Al piccione basta un piccolo posto dove posarsi e perciò gli edifici sono perfetti per trascorrere le ore notturne. Questo uccello è noto anche come piccione domestico, specie che discende dal piccione selvatico. Si possono chiamare anche colombi e si caratterizzano per un colore grigio bluastro ma le piume possono avere dei colori molto diversi tra loro. È grande circa 30 centimetri e prospera molto velocemente e per tale ragione viene indicato come infestante. Depone circa 2 uova 2 – 3 volte l’anno e il suo tasso di crescita è molto veloce, facendo diventare molto grande lo stormo nel giro di appena un anno. Spesso i nidi vengono fatti sui cornicioni e perciò è importante tenere lontani questi uccelli prima che il problema necessiti di sistemi di allontanamento volatili Roma professionali. La loro dieta è a base di germogli e semi ma in città trovano cibo tra i rifiuti domestici. È infatti molto facile vedere un piccione attorno ai cestini dei rifiuti che si trovano sparsi nella città.

Perché è pericoloso

Un piccione in sé no è pericoloso ma può esser fastidioso. Si tratta di un uccello che sporca molto con piume e nidi fatti con rametti e pezzi di plastica. Spesso trova delle nicchie nel palazzo dove sistemarsi. È meglio prevedere dei sistemi di allontanamento volatili Roma così da non avere problemi. Altro disagio che il piccione porta con sé riguarda le sue deiezioni che sono anche corrosive. Infine, in certi casi, per Fortuna più ristretti, il piccione è un uccello che trasporta parassiti e anche batteri che possono poi infettare altri animali domestici e anche l’uomo, anche se più raramente.