Tutti i pro e i contro di un impianto di sorveglianza cablato e uno senza fili

Attualmente in commercio ci sono principalmente due diverse tipologie di impianti di videosorveglianza Roma: quelli cablati e quelli wireless, cioè senza fili. Vediamo insieme quali son i pro e i contro di ognuna delle due soluzioni.

L’impianto cablato

Dove installarlo. Un allarme di sicurezza di tipo cablato è una tipologia che ha la necessità di avere un tracciato sotto malta per poter passare i cavi che collegano tutto il sistema e garantiscono la copertura massima. Per tale ragione, un impianto con queste caratteristiche viene installato in casa in via di costruzione oppure durante dei lavori di ristrutturazione.

Possibilità di modifica. È difficile modificare un impianto di videosorveglianza Roma poiché ci sono i fili che vincolano il tutto. Nel momento in cui è necessario apportare modifiche, di solito, si usano soluzioni wireless.

Errori di copertura. Un impianto di questo tipo funziona grazie alla corrente elettrica e perciò nel momento in cui salta, la copertura non è più attiva, un ladro un po’ esperto potrebbe far saltare il contatore per potersi introdurre in casa indisturbato.

Costo. Se si desidera avere un impianto cablato, il suo costo è minore ma si deve prendere in considerazione anche la spesa necessaria per la creazione del tracciato sotto malta.

L’impianto senza fili

Dove installarlo. L’impianto di videosorveglianza Roma può essere installato ovunque e senza dover fare lavori perciò si può mettere senza problemi e disagi anche in costruzioni già finite, dove le famiglie già abitano.

Possibilità di modifica. Le modifiche sono di gran lunga più semplici con un impianto senza fili.

Errori di copertura. Le varie parti di un impianto di videosorveglianza Roma comunica tra loro tramite onde o segnali wi – fi. Nel momento in cui si sono delle inferenze, la copertura potrebbe saltare, esponendo l’abitazione al rischio di subire un furto. Per fortuna oggi estinto gli impianti con l’anti jamming che impedisce tutte le interferenze per una copertura no stop.

Costo. Gli impianti senza fili sono in genere un po’ più costosi rispetto a quelli cablati che però hanno bisogno di alcuni lavori murari che hanno anch’essi un loro costo.