Purtroppo, negli ultimi anni i dati evidenziano un maggiore numero di tumori. Sono tentai i fattori che spiegano questui dati, iniziando da un aumento medio della vita. Infatti, la popolazione invecchia e sono più facili patologie come queste. Dall’altra parte però, si può dire che la ricerca ha fatto passi da gigante e oggi avere un cancro non è più una condanna a morte. In altri termini, dal cancro si può guarire. In particolare, le possibilità aumentano drasticamente quando la diagnosi è precoce. Se il cancro è allo stadio iniziale, è facile intervenire con cure ad hoc.

La moderna medicina ha messo a punto soluzioni che possono essere più puntuali possibili andando a colpire le cellule malate. Esami preparatori hanno lo scopo di individuare con precisione le cellule malate all’interno dell’organo affinché si possano colpire meno cellule sane possibili. Infatti, un tempo la chemioterapia andava a colpire tutte le cellule, sane e malate comprese, nella speranza di colpire tutte quelle tumorali prima che si moltiplicassero. Era una sorta di bombardamento a tappeto che lasciava il paziente a pezzi con conseguenze come perdita di capelli, nausea, spossatezza, mancanza di appetito e così via. Oggi le cose sono un po’ diverse e si può sperare in una migliore condizione dopo le cure contro il cancro. Vengono predisposti dei protocolli studiati in base al paziente e alla condizione che presenta.

Tuttavia, non è tutto rose e fiori perché le cure contro il cancro restano pesanti da sopportare per un fisico che è già debilitato. Le persone che devono sottoporsi regolarmente a cure antitumorali possono avere difficoltà a muoversi perciò sono costretti a prenotare una ambulanza privata a Roma che è un mezzo medico con a bordo tuto quello che serve per intervenire in caso di emergenza.

Le cure contro il tumore hanno successo in moltissimi casi, restituendo il paziente a una condizione molto vicina alla vita prima della diagnosi che, ripetiamolo ancora una volta, oggi non è più una sentenza che condanna a morte.

Di Editore